°< La linea della complessità: "Architettura PostDecostruttivista Volume 1"

Le attentissime folle oceaniche che seguono questo blog, ed in generale il mio lavoro e quello di Deleyva Editore, conoscono più o meno le linee di ricerca che si sono sviluppate in determinati contesti legati alla condizione contemporanea. Una condizione che ha aperto una serie di interrogativi legato alle mire di un’architettura che sembra sempre più […]

Read more "°< La linea della complessità: "Architettura PostDecostruttivista Volume 1""

.:: Passione necrofila_

Secondo una felice formulazione di Augé, la modernità, conformandosi come il secolo che apre al dominio della tecnica, si fa portavoce di uno dei più controversi paradossi che l’architettura abbia mai dovuto affrontare, ossia il paradosso delle rovine. Secondo questo paradosso, nonostante si sia ormai raggiunta la capacità distruttiva massima, nonostante l’uomo abbia elaborato il progetto per la macchina da […]

Read more ".:: Passione necrofila_"

.** Il ruolo della critica_

Il ruolo della critica in architettura non sembra essere definito con la nettezza di cui si necessita. Effettivamente in pochi saprebbero ad oggi rispondere alla domanda fondamentale in questione: “A cosa serve la critica architettonica? Quale è il ruolo del critico in architettura?”. La risposta che in arte potrebbe avere una o più seppur difficili […]

Read more ".** Il ruolo della critica_"

.::Bon Ton_

Nella sua Storia dell’architettura moderna Bruno Zevi da un’accezione di estrema importanza a quello che definisce manierismo moderno, le cui opere esplorano infatti il linguaggio dei maestri, lo applicano in cornici più vaste, ne intrecciano gli etimi con incisività e coraggio. I manieristi indagano tematiche espressive pluralistiche, arricchendo il lessico, i nessi grammaticali e sintattici, […]

Read more ".::Bon Ton_"

>°< PEJA Producing: Àgalma n°17

Prima di essere un paradosso, l’idea di un’arte senza opera, come del resto quella di un’arte totale, è una tra le più naturali. In effetti l’idea che Jean Galard, introducendo il suo articolo L’arte senza opere nel numero 17 di Àgalma, che l’arte possa rinunciare al ruolo così centrale dell’opera potrebbe far impallidire i più. […]

Read more ">°< PEJA Producing: Àgalma n°17"

.:: Le Corbusier a Firminy :: 2/2_

La Maison de la Culture sarà l’ultima opera che Le Corbusier riuscirà a vedere completa, tra quelle uscite dal suo studio. Questo però non scoraggiò il sindaco Eugène Claudius-Petit a portare avanti il piano del maestro di Le Chaux-de-Fonds. La seconda opera realizzata del grande complesso culturale di Firminy sarà lo Stadio Olimpionico della città, […]

Read more ".:: Le Corbusier a Firminy :: 2/2_"

.:: Le Corbusier a Firminy :: 1/2_

Firminy è una piccola città di appena 20.000 abitanti, situato nel dipartimento della Loira della regione del Rodano-Alpi, che negli ultimi cinquant’anni ha subito un forte decremento demografico, ormai assestato, a causa della recessione della industria metallurgica che manteneva una certa autonomia economica alla città. Prima che iniziasse questa crisi però, l’intervento di uno di […]

Read more ".:: Le Corbusier a Firminy :: 1/2_"