.:: La percezione dello spazio – Parte 3°_

La prima parte puoi trovarla qui: p. 1 La seconda parte puoi trovarla qui: p. 2 È particolarmente importante notare come lo stesso Spuybroek, commissionatogli un lavoro di ambito urbano, che quindi coinvolge interessi allargati, riesce a ricondurre la propria attenzione verso una cittadinanza considerata come un soggetto unico, seguendo il paradigma riproposto da Pierre Lévy di intelligenza […]

Read more ".:: La percezione dello spazio – Parte 3°_"

.:: La percezione dello spazio – Parte 2°_

Come molti di voi ormai sanno, negli ultimi mesi con la Deleyva Editore ci stiamo impegnando a fondo per una pubblicazione che ritengo davvero importante: L’Architettura del Continuo di Lars Spuybroek, leader dei NOX. Attualmente stiamo revisionando i testi e preparando la grafica, e nel frattempo proseguiamo con la prevendita del testo (a proposito, se vuoi prenotare una copia, […]

Read more ".:: La percezione dello spazio – Parte 2°_"

>°< PEJA Producing: Che cosa è una megastruttura, in Art a part of Cult(ure)_

Nel precedente post di questo blog ho avuto il piacere di introdurre un mio saggio elaborato per la rivista Bloom, diretta dal professor Alberto Cuomo. Il saggio prendeva in esame la possibilità di una lettura unitaria delle esperienze utopiche nel Novecento, sotto il trait-d’union della volontà formatrice dell’architettura: in poche parole, sarebbe stata possibile formare […]

Read more ">°< PEJA Producing: Che cosa è una megastruttura, in Art a part of Cult(ure)_"

>°< PEJA Producing: BLOOM 11, UNPLUGGED REALITY

Quale legame tiene assieme le esperienze social-utopiste dell’ottocento, il megastrutturalismo della seconda metà del 900 e l’uso urbano dei device per accedere alla rete? Probabilmente, in una chiave di lettura positivista, si potrebbe affermare che è la fiducia nello sviluppo tecnologico a fare da trait-d’union tra questi momenti della storia dell’architettura. Eppure vi è qualcosa […]

Read more ">°< PEJA Producing: BLOOM 11, UNPLUGGED REALITY"

.:: Identità mortali per uomini eterni_

Le città storiche hanno la particolare attitudine ad apparire indistinguibili dalle cartoline d’epoca, tanto ricercate oggi dai collezzionisti, indistintamente dalla coincidenza reale tra lo scatto fotografico ormai secolare, e la reale posizione dell’attuale spettatore. Questo è spesso motivo d’orgoglio per quei cittadini che vedono la propria urbe beffarsi del tempo, così fatale ai suoi abitanti. […]

Read more ".:: Identità mortali per uomini eterni_"