.:: Totally Lost – Parte 2°

NOTA: Questo post è stato diviso in più parti per motivi di lunghezza. A questo link è possibile leggere la prima parte. La vicenda che coinvolse Oradour-sur-Glane, è forse tra le più toccanti della storia dell’architettura. Il 10 giugno del 1944, come rappresaglia per l’assassinio di un colonnello tedesco, la 2ª divisione corazzata SS Das Reich attaccò il villaggio francese, […]

Continua a leggere ".:: Totally Lost – Parte 2°"

.:: Totally Lost – Parte 1°

NOTA: Questo post è stato diviso in più parti per motivi di lunghezza. A questo link è possibile leggere la prima parte.   Circa dieci giorni fa, presso l’Ex Deposito ATR di Forlì, una meravigliosa struttura realizzata durante il fascismo e ora senza una funzione chiara, si è svolto l’evento TOTALLY LOST, organizzato dai ragazzi di Spazi […]

Continua a leggere ".:: Totally Lost – Parte 1°"

.:: Per un immaginario architettonico_

Nel 1972, all’interno del suo Storia dell’architettura e dell’urbanistica moderne, in Italia pubblicato da Editori Riuniti già due anni dopo, Michel Ragon compie un gesto teorico estremo per l’epoca: inserire all’interno di una storia dell’architettura contemporanea un capitolo dedicato al tema dell’Architettura e futurologia. Da sempre relegata nei settori della letteratura di serie B, dalla […]

Continua a leggere ".:: Per un immaginario architettonico_"

.::Bon Ton_

Nella sua Storia dell’architettura moderna Bruno Zevi da un’accezione di estrema importanza a quello che definisce manierismo moderno, le cui opere esplorano infatti il linguaggio dei maestri, lo applicano in cornici più vaste, ne intrecciano gli etimi con incisività e coraggio. I manieristi indagano tematiche espressive pluralistiche, arricchendo il lessico, i nessi grammaticali e sintattici, […]

Continua a leggere ".::Bon Ton_"

.:: Le Corbusier a Firminy :: 1/2_

Firminy è una piccola città di appena 20.000 abitanti, situato nel dipartimento della Loira della regione del Rodano-Alpi, che negli ultimi cinquant’anni ha subito un forte decremento demografico, ormai assestato, a causa della recessione della industria metallurgica che manteneva una certa autonomia economica alla città. Prima che iniziasse questa crisi però, l’intervento di uno di […]

Continua a leggere ".:: Le Corbusier a Firminy :: 1/2_"