.:: Dopo la fine del Mondo_

Nella fase finale del ventesimo secolo abbiamo avuto l’opportunità, prima accessibile solo attraverso la teologia o la finzione narrativa, di vedere oltre la fine della nostra civiltà, di scorgere, in una strana sorta di retrospettiva prospettica, come si presenterebbe la fine: come un campo di sterminio nazista, o un’esplosione atomica, o una wasteland ecologica o […]

Continua a leggere ".:: Dopo la fine del Mondo_"

.:: Citymakers è tra noi!

Che cos’è l’immaginario tecnologico? Quali sono le forme che può assumere? Come può influenzare la costruzione e la percezione delle città? Come può invece essere utilizzata come strumento utile all’architettura? Come può, l’architettura e la città, al contrario, influire l’immaginario tecnologico? Queste sono alcune delle domande a cui Citymakers tenta di dare una risposta. Cinque […]

Continua a leggere ".:: Citymakers è tra noi!"

>°< La fantascienza di Francesco Verso – Report PT.2

NOTA: Questo post è stato diviso in più parti per motivi di lunghezza. A questo link è possibile leggere la prima parte. A questo link è possibile leggere la terza parte. A questo link è possibile leggere la quarta parte. L’obiettivo di Douglas Trumbull è chiaro: tramite la sovrapposizione di elementi fortemente tecnologici a strutture dall’aspetto monumentale o fortemente […]

Continua a leggere ">°< La fantascienza di Francesco Verso – Report PT.2"

>°< PEJA Producing: La transarchitettura è morta? in Art a part of Cult(ure)_

Diversi mesi fa, su questo blog mi interrogavo sullo stato di salute della transarchitettura. Il post, provocatoriamente intitolato “La transarchitettura è morta?”, è tornato al centro delle mie riflessioni negli ultimi mesi, grazie all’invito del professor Alberto Cuomo a riflettere sul tema del Cyberspazio, in vista del prossimo numero di BLOOM, trimestrale a cura del […]

Continua a leggere ">°< PEJA Producing: La transarchitettura è morta? in Art a part of Cult(ure)_"

>°< PEJA Producing: NeXT 15

«La trascendenza attraverso la tecnologia. Un discorso che, all’interno del Connettivismo, torna spesso, arricchito di sfumature sempre nuove; in realtà è un reiterarsi dei propri passi per approfondire la tematica fino a renderla nuova, trascendente». Con queste parole Sandro “Zoon” Battisti introduce a questa quindicesima iterazione di NeXT, rivista di Cultura Connettivista. Si è già […]

Continua a leggere ">°< PEJA Producing: NeXT 15"

.:: Deriva vs Wilfing?

Mi è sempre apparso curioso constatare come, nonostante l’impressionante influenza che ha avuto sul pensiero architettonico a partire dagli anni ’50, sino al periodo contemporaneo, il movimento situazionista nel suo complesso riceva così poche attenzioni critiche, capaci di sviscerare nuovi significati, dal movimento che ha profetizzato la società dello spettacolo, tanto per citare Perniola. Cercando […]

Continua a leggere ".:: Deriva vs Wilfing?"

.:: Più che oggetti_

Eleonora Fiorani, nel suo saggio I nuovi oggetti in Àgalma 16,  indica con una certa precisione la tendenza alla miniaturizzazione degli elementi tecnologici tramite la microingegneria e nanotecnologia ha permesso in breve tempo di fondere tra loro più unità funzionali, prima indipendenti, consentendo prestazioni che superano la somma delle parti. Sul computer in cui sto […]

Continua a leggere ".:: Più che oggetti_"