.:: Per un immaginario architettonico_

Nel 1972, all’interno del suo Storia dell’architettura e dell’urbanistica moderne, in Italia pubblicato da Editori Riuniti già due anni dopo, Michel Ragon compie un gesto teorico estremo per l’epoca: inserire all’interno di una storia dell’architettura contemporanea un capitolo dedicato al tema dell’Architettura e futurologia. Da sempre relegata nei settori della letteratura di serie B, dalla […]

Continua a leggere ".:: Per un immaginario architettonico_"

.::Bon Ton_

Nella sua Storia dell’architettura moderna Bruno Zevi da un’accezione di estrema importanza a quello che definisce manierismo moderno, le cui opere esplorano infatti il linguaggio dei maestri, lo applicano in cornici più vaste, ne intrecciano gli etimi con incisività e coraggio. I manieristi indagano tematiche espressive pluralistiche, arricchendo il lessico, i nessi grammaticali e sintattici, […]

Continua a leggere ".::Bon Ton_"

.:: Miracoli, ma soprattutto traumi, della comunicazione_

  Che Perniola fosse un attentissimo osservatore della nostra epoca, era ormai chiaro. Ed era anche ormai chiara la sua avversità alla società della comunicazione. Dopotutto egli fu tra i primi ad interessarsi agli sviluppi de Il movimento che ha profetizzato la «Società dello spettacolo», come pure recita il sottotitolo della sua monografia sul tema, […]

Continua a leggere ".:: Miracoli, ma soprattutto traumi, della comunicazione_"